Associazione Amici della Musica Vittorio Cocito
Menu
“Concerti di Antonio Vivaldi”
16 Giugno 2018, Palazzo Penotti Ubertini, Orta

ENSEMBLE IMAGINAIRE

Gian Andrea Guerra, violino 1
Massimo Percivaldi, violino 2
Valentina Soncini, viola
Nicola Brovelli, violoncello
Carlo Sgarro, contrabbasso
Gianluca Rovelli, clavicembalo

Laura Nudo, traversiere
Cristina Corrieri, direttore

A. VIVALDI (1678-1741)

Sinfonia per archi RV 146 in sol maggiore
Allegro - Andante e sempre piano – Presto

Concerto per archi RV 160 in la maggiore
Allegro - Andante - Allegro

Concerto per archi e traversiere RV 436 in sol maggiore
Allegro - Largo - Presto

Concerto per archi RV 120 in do minore
Allegro non molto - Largo - Allegro

Concerto per archi e traversiere RV 431a in re minore 'Gran Mogol'
Allegro non molto - Larghetto - Allegro

Sonata in trio RV 63 in re minore 'La Follia'


L’ENSEMBLE IMAGINAIRE, creato da A. M. Carnelli e C. Corrieri in occasione della presentazione dell’edizione critica de L’ammalato immaginario di L. Vinci, ha negli ultimi anni affinato un’esperienza specifica sulla scuola napoletana di primo ‘700 con la riproposta di capolavori di rara esecuzione o mai eseguiti in epoca moderna, in stretto contatto con il lavoro di recupero di manoscritti e la realizzazione di opere editoriali.

Ha inciso per Brilliant l’integrale dei Concerti per archi di Francesco Durante nella versione del manoscritto conservato presso la Biblioteca del Conservatorio di Genova.

I suoi membri collaborano con altri ensemble e istituzioni d’ eccellenza nel campo della musica barocca.

 

 

Laura Nudo Si diploma in flauto traverso nel 2007 presso l’Istituto Musicale Pareggiato della Valle d’Aosta, sotto la guida di Alessandro Molinaro. In seguito si perfeziona con G. Biocotino, M. Valentini, M. Marasco, M. Zoni, M. Saletti.

Dopo la maturità scientifica, nel 2009 consegue la laurea di II livello relativa al biennio di formazione per i docenti presso il Conservatorio “G. Cantelli” di Novara e nel 2011, presso lo stesso Istituto, il Diploma Accademico di II livello in flauto traverso.

Nello stesso anno si avvicina allo studio del flauto traversiere sotto la guida di Marco Brolli e segue le lezioni teoriche di prassi esecutiva barocca tenute da Emilia Fadini presso la Scuola Musicale di Milano. Prosegue la sua formazione concludendo nel 2015 il triennio di flauto traversiere presso la Scuola Civica Musicale “C. Abbado” di Milano (sezione musica antica) con M. Gatti e M. Brolli. Segue corsi di perferzionamento con Barthold Kuijken e Marc Hantaï. Di fondamentale importanza per i suoi studi è stato l’incontro con Diego Fratelli con il quale ha approfondito lo studio della teoria musicale rinascimentale.

In qualità di flautista si è esibita in numerosi Festival.

È docente di ruolo di flauto traverso presso la scuola pubblica.

 

 

Cristina Corrieri. Diplomata in Pianoforte, Composizione, Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio di Vicenza e in Direzione d'Orchestra presso il Conservatorio di Bologna, Master triennale in Direzione d'Orchestra presso la Società Cultura e Spettacolo di Vicenza, Master in Comunicazione e Linguaggi non Verbali presso l'Università Cà Foscari, Certificate of Advanced Studies in Ensemble Conducting for Contemporary Repertoire presso il Conservatorio della Svizzera Italiana sotto la guida A. Tamayo.

Masterclass di Direzione d'Orchestra con J. Pryce-Jones, J. Kalmar, D. Renzetti, R. O'Neill (Royal College of Music, Londra), D. Pavlov (Accademia di Musica di Sofia), A. Tamayo (Ticino Musica).

Direttore del Coro Polifonico G. P. da Palestrina di Vicenza dal 2006 al 2009.

Ha ricoperto il ruolo di tutor nel progetto dell'Orchestra Giovanile del Verbano Cusio Ossola che ha anche diretto in concerto.

Dal 2010 al 2014 ha collaborato in qualità di direttore con l'Ensemble Dolci Accenti.

Dal 2015 dirige l'Ensemble Imaginaire specializzato nella prassi esecutiva barocca, con il quale ha inciso per Brilliant i Concerti per archi di F. Durante.

Nel 2016 ha fondato con A. M. Carnelli l'Ensemble Progetto Pierrot, specializzato nell'esecuzione del repertorio novecentesco, con cui ha eseguito più volte il Pierrot Lunaire di A. Schoenberg, anche in forma scenica.

E' autrice dei volumi monografici su Mendelssohn e Stravinskij editi da Skira per il Corriere della Sera nella collana I Classici della Musica.