Associazione Amici della Musica Vittorio Cocito
Menu




Salve Regina
Venerdì 14 Giugno 2019, Palazzo Penotti Ubertini, Orta

Ensemble Imaginaire

Gian Andrea Guerra, violino 1
Paolo Costanzo, violino 2
Zeno Scattolin, viola
Nicola Brovelli, violoncello
Carlo Sgarro, contrabbasso
Gianluca Rovelli, clavicembalo

Federica Napoletani, soprano
Cristina Corrieri, direttore

N. A. PORPORA (1686-1768)
Salve Regina in sol maggiore

A.SCARLATTI (1660-1725)
Concerto Grosso n.1 in fa minore

L. LEO (1694-1744)
Salve Regina in do minore


L’Ensemble Imaginaire, creato da A. M. Carnelli e C. Corrieri in occasione della presentazione dell’edizione critica de L’ammalato immaginario di L. Vinci, ha negli ultimi anni affinato un’esperienza specifica sulla scuola napoletana di primo ‘700 con la riproposta di capolavori di rara esecuzione o mai eseguiti in epoca moderna, in stretto contatto con il lavoro di recupero di manoscritti e la realizzazione di opere editoriali.
Ha inciso per Brilliant l’integrale dei Concerti per archi di Francesco Durante nella versione del manoscritto conservato presso la Biblioteca del Conservatorio di Genova.
I suoi membri collaborano con altri ensemble e istituzioni d’ eccellenza nel campo della musica barocca.
Dopo l'integrale dei concerti per archi di Francesco Durante, l'Ensemble Imaginaire prosegue il proprio percorso di riscoperta del repertorio barocco napoletano con una nuova incisione completamente dedicata all'antifona mariana 'Salve Regina'.

Federica Napoletani: Diplomatasi in Pianoforte e Canto lirico presso il Conservatorio di Parma, consegue con lode il Master of Arts in Music Performance e, con il massimo dei voti, il Master of Advanced Studies in Contemporary Music presso il Conservatorio della Svizzera Italiana. Si dedica principalmente al repertorio contemporaneo e antico esibendosi in Italia, Svizzera e Spagna sia in veste di solista che in collaborazione con diversi ensemble tra cui Studium Ensemble, Vox Altera, Odhecaton, Compagnia del Madrigale, Divina Armonia, Markus Zohner Arts Company, l'ensemble Matka di Ginevra, ensemble Paul Klee di Berna, Oberwalliservokalensemble di Briga. E' stata diretta, tra gli altri, da Arturo Tamayo, Barbara Zanichelli, Massimiliano Pascucci, Lorenzo Ghielmi, Giuseppe Maletto, Hansruedi Kämpfen, Kaspar Zehnder, Elena Schwarz, Cristina Corrieri, Alessandro Maria Carnelli e Dario Garegnani.

Cristina Corrieri: Diplomata in Pianoforte, Composizione, Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio di Vicenza e in Direzione d'Orchestra presso il Conservatorio di Bologna, Master triennale in Direzione d'Orchestra presso la Società Cultura e Spettacolo di Vicenza, Master in Comunicazione e Linguaggi non Verbali presso l'Università Cà Foscari, Certificate of Advanced Studies in Ensemble Conducting for Contemporary Repertoire presso il Conservatorio della Svizzera Italiana sotto la guida A. Tamayo.
Masterclass di Direzione d'Orchestra con J. Pryce-Jones, J. Kalmar, D. Renzetti, R. O'Neill (Royal College of Music, Londra), D. Pavlov (Accademia di Musica di Sofia), A. Tamayo (Ticino Musica).
Direttore del Coro Polifonico G. P. da Palestrina di Vicenza dal 2006 al 2009.
Ha ricoperto il ruolo di tutor nel progetto dell'Orchestra Giovanile del Verbano Cusio Ossola che ha anche diretto in concerto.
Dal 2010 al 2014 ha collaborato in qualità di direttore con l'Ensemble Dolci Accenti.
Dal 2015 dirige l'Ensemble Imaginaire specializzato nella prassi esecutiva barocca, con il quale ha inciso per Brilliant i Concerti per archi di F. Durante.
Nel 2016 ha fondato con A. M. Carnelli l'Ensemble Progetto Pierrot, specializzato nell'esecuzione del repertorio novecentesco, con cui ha eseguito più volte il Pierrot Lunaire di A. Schoenberg, anche in forma scenica.
? autrice dei volumi monografici su Mendelssohn e Stravinskij editi da Skira per il Corriere della Sera nella collana I Classici della Musica.