Associazione Amici della Musica Vittorio Cocito
Menu

Festival Cantelli®

Il FESTIVAL CANTELLI nasce nel 1980, quando l’Associazione “Amici della Musica V. Cocito” di Novara, su iniziativa di Folco Perrino, intese promuovere una rassegna che celebrasse Guido Cantelli, insigne personalità novarese, direttore d’orchestra tra i più grandi e amati al mondo. Tale rassegna intendeva dedicare così alla città l’ascolto dal vivo del grande repertorio sinfonico interpretato da artisti di attestata levatura internazionale. La famiglia Cantelli accolse con entusiasmo e convinzione tale iniziativa accordando e rinnovando il permesso di celebrare nel titolo della rassegna il nome di Guido Cantelli.

Grandi direttori d’orchestra e celebri solisti hanno costellato con la loro preziosa partecipazione la storia del Festival Cantelli: Riccardo Muti, Riccardo Chailly, Marcello Viotti, Maurizio Zanini, Alfred Brendel, Nikita Magaloff, Massimo Quarta, Giovanni Angeleri, Stefan Milencovich, Simone Pedroni.

Il Concerto inaugurale della XXXVII edizione affida a FuturOrchestra, compagine giovanile formata ai principi di El Sistema fondato da Josè Antonio Abreu, l’esecuzione della Quinta Sinfonia di Ciaikovskij. Uno degli scopi del Festival Cantelli è proprio quello di offrire l’opportunità a un giovane direttore d’orchestra di cimentarsi in uno dei brani che furono resi celebri nell’interpretazione di Cantelli: tale prova è affidata a Alessandro Cadario.

Il secondo concerto del Festival vede protagonista una delle orchestre da camera tra le più celebri d’Europa, la Camerata Bern, guidata dal primo violino e concertatore Eric Hoebarth. In questa prestigiosa interpretazione vengono proposti degli autentici capolavori del repertorio classico settecentesco; Julian Steckel, interprete di fama internazionale, è il solista del Concerto per violoncello e orchestra di Haydn.

Il terzo appuntamento della stagione vede la straordinaria partecipazione dell’orchestra Ukrainian Radio Symphony di Kiev diretta da Volodymyr Sheiko, con Stefan Milenkovich solista al violino. I famosi e bellissimi brani dei russi Rimski-Korsakov e Glinka, ispirati alla Spagna, si accosteranno a quelli degli spagnoli Granados e De Sarasate in un crescendo di ritmi e danze che travolgeranno di entusiasmo l’ascoltatore.

L’ultimo appuntamento vede l’Orchestra Filarmonica Italiana in un programma interamente dedicato a Robert Schumann. L’originale progetto, unico nella sua ideazione e nella sua realizzazione, si avvale della versatilità di due grandi interpreti: Luca Franzetti e Simone Pedroni. La serata presenta sia il Concerto per pianoforte e orchestra op 54, sia il Concerto per violoncello e orchestra op 129. Per la prima volta possiamo assistere al fatto che i due solisti si alternano sul podio per dirigere: Pedroni dirige Franzetti e Franzetti dirige Pedroni. L’originalità e la bellezza di questo concerto consiste proprio nella profonda sintonia artistica dei due interpreti.

 
 

ABBONAMENTI PLATEA E PALCHI 4 CONCERTI

  • Interi: 90 €
  • Ridotti: 75 €

BIGLIETTI SINGOLI PLATEA E PALCHI

  • Interi: 30 €
  • Ridotti: 25 €

BIGLIETTI SINGOLI GALLERIA (posti non numerati)

  • Interi: 20 €
  • Ridotti: 15 €

RIDUZIONI

  • SENIOR, riservata agli ultra sessantenni muniti di documento valido
  • GIOVANI, riservata ai giovani fino ai 26 anni muniti di documento valido

BIGLIETTERIA

  • presso Amici della Musica, via dei Cattaneo 15, 28100 Novara
    Martedì e Mercoledì ore 10-13; Venerdì ore 15,30-18,30
  • presso Teatro Faraggiana, a partire da 10 giorni prima di ogni Concerto, tutti i giorni ore 17-19 e nel giorno dello spettacolo, un'ora prima dell'inizio del Concerto.
  • online: cercando Festival Cantelli
                 su Vivaticket


Sono previste convenzioni per Gruppi (Associazioni costituite e Scuole (studenti e professori).
Si prega di contattare anticipatamente l'Associazione via mail.