Associazione Amici della Musica Vittorio Cocito
eng
itaeng
Menu




Giovanni Legrenzi inedito
28 2020, Basilica di San Giulio, Isola di San Giulio

NOVA ARS CANTANDI

GIOVANNI ACCIAI, direttore

GIROLAMO FRESCOBALDI (1583-1643),
Toccata seconda, per organo. (Codice Chigi 25)

 

GIOVANNI LEGRENZI (1626-1690)

Ave, regina coelorum (Compieta op. VII, Venezia 1662)
per Canto, Alto, Tenore, Quinto, Basso e Basso continuo.

 

Te lucis ante terminum (Compieta, op. VII)
per Canto, Alto, Tenore, Quintio, Basso e Basso continuo.

 

Venite fideles (Armonia d’affetti devoti, op. III, Venezia 1655)
per Canto, Alto, Tenore e Basso continuo.

 

GIROLAMO FRESCOBALDI
Canzona che segue la toccata, per organo (Codice Chigi 25)

 

GIOVANNI LEGRENZI

Nunc dimittis (Compieta, op. VII)
per Canto, Alto, Tenore, Quinto, Basso e Basso continuo.

 

In te, Domine, speravi (Compieta, op. VII)
per Canto, Alto, Tenore, Quinto, Basso e Basso continuo.

 

Occurite (Armonia d’affetti devoti, op. III)
per Alto, Tenore e Basso continuo.

 

GIROLAMO FRESCOBALDI
Ricercare, per organo (Codice Chigi 29)

 

GIOVANNI LEGRENZI

Salve, regina (Compieta, op. VII)
per Canto, Alto, Tenore, Quinto, Basso e Basso continuo.

Alma Redemptoris mater (Compieta, op. VII)
per Canto, Alto, Tenore, Quinto, Basso e Basso continuo

 

Ecce, fideles (Armonia d’affetti devoti, op. III)
per Canto, Tenore, Basso e Basso continuo.

 

Regina coeli (Compieta, op. VII)
per Canto, Alto, Tenore, Quinto, Basso e Basso continuo.


Per informazioni sul progetto “L’essenziale è Barocco” consultate il link www.visitpiemonte.com

Il Collegium vocale et instrumentale Nova Ars Cantandi è stato fondato nel 1988 da Giovanni Acciai.
È formato da cantanti e strumentisti professionisti il cui intento è quello di far rivivere in interpretazioni rispettose della più aggiornata prassi esecutiva, i capolavori della musica del passato a cappella e concertante.
Su tali presupposti tecnici e stilistici si fonda l’impegno del gruppo per la riscoperta e la valorizzazione di un repertorio polifonico medievale, rinascimentale e barocco, per sole voci oppure concertante, finora trascurato, soprattutto nell’ambito dei circuiti concertistici italiani.

 

Giovanni Acciai, laureato in musicologia presso l’Università di Pavia, ha conseguito i diplomi in musica corale e in organo e composizione organistica, perfezionandosi in direzione di coro con Roberto Goitre, Marcel Couraud e Istvan Parkai.
Insegna Paleografia musicale nel Corso di Musicologia al Conservatorio «Giuseppe Verdi» di Milano.
È direttore artistico di importanti concorsi internazionali di canto corale, quali Riva del Garda e Quartiano.
È membro di giuria dei concorsi nazionali ed internazionali di esecuzione e di composizione corale (Arezzo, Gorizia, Vittorio Veneto, Tours, Neerpelt, Zwickau, Linz, Busan-Corea, Bremen, Xiamen-Cina, Graz e molti altri ancora).
Tiene lezioni in corsi di perfezionamento per direttori di coro (Europa cantat, Feniarco, Estonian Choral Society, Choir Olympics in Corea e in Cina).
Direttore artistico degli ensembles vocali e strumentali i «Solisti del Madrigale» e «Nova Ars Cantandi», è stato direttore musicale del Coro da camera dell’emittente televisiva nazionale RAI di Roma (1989-1994), del Coro sinfonico della RAI di Torino (1993-1994), della Corale Universitaria di Torino (1975-1982) e del Coro del Teatro Comunale di Bologna (1981-1982).