Associazione Amici della Musica Vittorio Cocito
eng
itaeng
Menu




“GRAN PARTITA DI MOZART”
29 2024, Basilica di San Giulio, Isola di San Giulio – Orta

HARMONIE ENSEMBLE

Daniele Arzuffi e Siria Domeniconi, oboi
Simone Margaroli e Stefano Palli, clarinetti
Gabriele Oglina e Francesco Paradiso, corni di bassetto
Luca Barchi e Lidia Favaretto, fagotti
Davide Citera, Maria Cristina Pini, Thomas Claisen, Edoardo Bellini, corni
Sofia Palmeri, contrabbasso

WOLFGANG AMADEUS MOZART (1756-1791)
Serenata per fiati n.10 in Si bemolle maggiore “Gran Partita” K 361 (K6 370)

  1. Largo. Allegro molto;
  2. Minuetto;
  3. Adagio;
  4. Minuetto e 2 trii;
  5. Romanza;
  6. Adagio; Tema e variazioni, Andantino;
  7. Rondò, Allegro molto.

Alessandro Maria Carnelli, Ha diretto più volte al Musikverein di Vienna, a Milano (Sala Verdi, Teatro Dal Verme, Palazzina Liberty, Triennale), collabora con l’Orchestra da camera di Mantova ed è ospite fisso del festival Trame Sonore di Mantova. Suoi concerti sono stati trasmessi su Sky Classica.
Dal Seicento a prime esecuzioni assolute, propone spesso programmi tematici in cui la ricerca musicologica e la vita concertistica trovano un punto d'incontro.
Ha inciso con l’Orchestra da Camera di Mantova un cd su Verklärte Nacht di Schönberg (‘migliore cd del mese’ sulla rivista Amadeus e definito da Cesare Fertonani ‘una registrazione splendida, inventiva, entusiasmante'). Sempre a Mantova ha registrato A Symphony and its Consequences (un cd dedicato al filo rosso che collega la Sinfonia 39 di Haydn, la Sinfonia in sol minore di Vanhal e la Sinfonia 25 di Mozart) che come il primo ha riscosso successi a livello internazionale.
Ha creato con Cristina Corrieri l’Ensemble Progetto Pierrot con cui ha presentato in Italia e Germania Pierrot lunaire di Schönberg, realizzato in forma scenica, come spettacolo di teatro d’ombre e come progetto multimediale (IED Istituto Europeo di Design - Triennale di Milano). Con questo ensemble ha inciso un cd dedicato al mondo del Wunderhorn di Mahler, accolto dalla critica come 'un'opera d'arte', 'splendido' e 'un ascolto magnifico'.
È autore delle monografie su Musorgskij, ?ajkovskij, Schönberg e Šostakovi? pubblicate da Skira – Il corriere della sera, e di Il labirinto e l’intrico dei viottoli, una monografia su Verklärte Nacht di Schönberg, definita ‘ammirevole’ da Quirino Principe su Il Sole 24Ore e ‘bellissima’ sulla rivista Amadeus, e tradotta in tedesco.
Ha ideato il volume Amata e lontana sul mondo musicale di lingua tedesca, con contributi di Alexander Lonquich, Roberto Prosseda e altri. È in uscita Niente di moderno, un volume che racconta la prima fase della vita e della produzione di Schönberg, nel 150° dalla nascita.